INNO PGS

1a CATEGORIA: 2-3 vs Vezzano

PGS SMILE: Abate, Cantacesso, Pattuzzi, Grimaldi, Bosi, Gibellini N., Ferrari (70’ Bozzani), Gibellini L.(80’ Gibellini M.), Sghedoni, Giovanardi (74’ Tazzioli), Artiaco.
A disp.: Vecchi, Pederzoli U., Pederzoli R., Piccinini
Allenatore: Palladino

VEZZANO: Bondavalli, Bonini (75′ Mercati), Picchi, Giovanardi, Agnesini, Azzali, Meglioli (50’ Versari), Pè (60’ Gilioli), Morani, Piermattei, Aurea.
A disp: Cottafavi, Ferrari, Zorra, Bassoli.
Allenatore: Lodi

ARBITRO: Gargano di Bologna

MARCATORI: 26’ Artiaco (PGS), 50’ aut. Bonini (VEZ), 58’ Versari (VEZ), 66’ aut. Bosi (PGS), 91’ Morani (VEZ)

Partita ad alto ritmo fin dall’inizio, al 10’ Morani si libera in area e calcia a lato da buona posizione, risponde Artiaco con un conclusione a giro, Bondavalli si rifugia in angolo compiendo un ottima parata.
È il preludio al gol che arriva dopo una bellissima triangolazione Sghedoni-Artiaco con quest’ultimo che segna piazzando la palla nell’angolino.
Il Vezzano prova a reagire affidandosi alle spizzate di Aurea per Morani ma la difesa locale regge bene.
Prima dello scadere Sghedoni si libera e calcia forte in porta, Bondavalli si rifugia in corner.
La ripresa inizia con il raddoppio dei locali: Giovanardi si inserisce bene palla al piede e crossa per Artiaco che al volo colpisce il palo, la palla carambola su Bonini e finisce in rete.
Il Vezzano non ci sta e accorcia le distanze su corner da sinistra con Versari, appena entrato, bravo ad anticipare tutti e riaprire la partita.
La PGS Smile cerca di non arretrare ma viene raggiunta grazie ad una sfortunata deviazione di Bosi nella propria porta su un tiro innocuo di Giovanardi.
A questo punto la partita è aperta a qualsiasi risultato, prima Giovanardi ha sulla testa la palla per riportare i locali in vantaggio ma colpisce male, poi Aurea colpisce il palo esterno su una conclusione di potenza.
Quando ormai la partita sembra finita un errore di un difensore locale, che appoggia indietro di testa la palla al proprio portiere, spiana la strada a Morani che si libera con una finta e trafigge Abate per il gol della vittoria.